adnkronos.com Pubblicato il: 22/03/2017 16:10

Una festa per mezzo milione di pellegrini. Monza, è pronta ad accogliere sabato 25 marzo, Papa Francesco. Una visita in "una città aperta, non blindata, con negozi aperti e servizi che funzionano perché vogliamo garantire il massimo di accoglienza", spiega all'AdnKronos il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti. "Da mesi stiamo affrontando una macchina organizzativa per accogliere, spero al meglio, i tanti pellegrini che saranno presenti alla Messa del Santo Padre", nel parco di Monza.

papa cracovia afp"Ci stiamo predisponendo per accogliere mezzo milione di persone, questa la cifra che abbiamo stimato", annuncia il primo cittadino. "Numerosi gli spazi adibiti ai bus, abbiamo oltre 400 treni speciali, tanta gente arriverà a piede e in bici. Il traffico sarà limitato nell'area della città maggiormente interessato all’evento". Una festa nelle intenzioni, ma non si può sottovalutare il tema sicurezza. "Sono state prese tutte le precauzioni possibili, nessuno deve avere paura. Il parco sarà chiuso fin dalla giornata di venerdì dalle ore 13 in poi per consentire la bonifica totale dell’aria, l'accesso di sabato avverrà da una serie di ingressi che saranno controllati". 

Per Scanagatti "sarà garantita la sicurezza, si sta facendo tutto il necessario, senza però dare l'idea di un possibile pericolo. Sarà una festa, perché Papa Francesco parla a tutti, nessuno escluso, e questa è la cifra più significativa di questo Pontefice". Il sindaco è pronto a omaggiare il Santo Padre con un regalo speciale. "Dei ragazzi disabili che frequentano un nostro centro hanno ideato e realizzato un'opera d'arte, un cuore bellissimo che sarà il dono della città". Un simbolo da affiancare a un altro impegno "quello che Monza sia una città capace di accogliere, soprattutto chi fa fatica".

Queto sito utilizza i cookie. Per continuare a leggere, dichiara di aver letto e compreso.