Il Consiglio comunale ha approvato la delibera che autorizza la vendita di una quota di azioni possedute dal Comune di Monza di Acsm – Agam, la multiutility quotata in borsa che opera nel campo dell’energia e dell’ambiente, partecipata dal capoluogo brianzolo con una quota del 29,1% e dal Comune di Como, che possiede un pacchetto del 24,8%.

E’ stata completata l’installazione dei defibrillatori, strumenti in grado di salvare la vite a persone colpite da arresto cardiaco, presso le 25 palestre scolastiche dislocate nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.

L’eredità che Expo ci lascia è molto importante e decisiva per il futuro, soprattutto per quello dei nostri giovani. Credo che tutti noi dobbiamo avere la consapevolezza che ciò di cui, come città e territorio, abbiamo potuto beneficiare non è assolutamente frutto del caso ma di un intenso lavoro cominciato negli ultimi mesi del 2012. Lavoro che la nostra amministrazione non ha condotto in solitudine ma chiamando a raccolta e condividendo idee, progetti e iniziative con tutti i soggetti del territorio, a cominciare da Camera di Commercio, che desidero ringraziare ancora, così come ringrazio tutti gli attori istituzionali, economici e sociali che hanno creduto in una scommessa che si è rivelata vincente, anzitutto per il lavoro che ha prodotto per le imprese, i professionisti, le strutture ricettive del nostro territorio.

Non posso non registrare – e lo vedete chiaramente in copertina – quanto l’aver ritrovato finalmente la Villa Reale restituita al pubblico abbia generato una crescita rilevante del numero di visitatori di uno dei gioielli più belli di Monza. E questo grazie all’offerta culturale negli spazi restaurati di recente ma anche a quanto di bello si trova nell’ala sud della reggia piemariniana e in tutto il sistema, composto dal Parco e da tutto ciò che vi è ospitato – dalle cascine nelle quali ferve un’attività in diversi campi, all’Autodromo nazionale, fino al golf, che ha ospitato gli open internazionali registrando la presenza di 48 mila spettatori. Solo l’offerta espositiva della Villa Reale in un anno, da settembre 2014 - data dell’apertura al pubblico del corpo centrale - a settembre 2015, ha registrato la presenza di circa 300 mila visitatori. Certo il dato comprende i 75 mila che in dieci giorni di apertura gratuita dello scorso anno hanno affollato gli spazi della reggia, ma 225 mila persone paganti non si erano mai viste. La Villa Reale e il Parco di Monza sono ormai un bene culturale e ambientale del sistema Italia, come ha voluto sottolineare la presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi all’ultimo Gran Premio di Formula 1. E il nostro obiettivo deve essere quello di promuovere sempre più a questa scala questo tesoro.

Queto sito utilizza i cookie. Per continuare a leggere, dichiara di aver letto e compreso.