Nel processo per lo sversamento di idrocarburi nel Lambro dall’impianto della Lombarda Petroli, il Comune di Monza, già costituito parte civile nel primo grado di giudizio, era presente anche nel processo d'appello, che si è appena concluso con l’importante riconoscimento da parte della Corte della responsabilità,  a titolo colposo, della proprietà nel disastro del 2010.

L’ufficio legale del Comune attende ora le motivazioni della sentenza per proporre alla giunta le azioni successive, tra cui la proposizione di un giudizio civile per la richiesta di risarcimento dei danni che il disastro ha provocato alla città di Monza, non solo materiali, ma anche morali e d’immagine.

Queto sito utilizza i cookie. Per continuare a leggere, dichiara di aver letto e compreso.